Ambienti

Ambienti

Pensiamo anche noi che lo spazio debba essere una specie di acquario dove si rispecchiano le idee i valori, le attitudini e le culture della gente che vive al suo interno. (Loris Malaguzzi, 1984)

Osservando uno spazio che, anche attraverso la documentazione pedagogica, riflette il progetto educativo si coglie la qualità delle cure e delle scelte, lo spazio a cui è opportuno pensare è quindi uno spazio che per la sua identità e caratteristica permette una serie di incontri possibili. Questa cultura si esprime attraverso la struttura fisica, gli ambienti, i materiali le attività scelti per i bambini.

piantina asilo nido piccoli passi

Atelier

L'atelier è un luogo di ricerca, di invenzione, di empatia, un luogo dove si possono incontrare più materiali, più linguaggi (100 e più), più punti di vista, dove mani, pensiero ed emozioni sono sempre attive e attivamente si intrecciano, un luogo che stimola conoscenza, che genera suggestioni e suscita domande.

  • L’atelier della creatività dove espressività e creatività si esprimono, dove tempere, matite, pennarelli, acquarelli nelle diverse sfumature possibili diventano strumento per esprimersi, così come le diverse forme che la creta assume tra le mani, nelle sue caratteristiche plastiche e naturali.
  • L’atelier naturale: sabbia, luce, acqua e terra sono elementi che fanno parte della nostra quotidianità. In questo atelier sono possibili innumerevoli ricerche sull'acqua e sulla sabbia grazie alle loro caratteristiche di non aver forma se non quelle che il contenitore gli regala o delle differenti sensazioni che il loro contatto regala, dove ogni elemento naturale della nostra città, dei nostri campi e dei nostri parchi diviene oggetto da indagare nelle diverse sfaccettature, con i più diversi strumenti che la tecnologia ci dà in prestito. Senza dimenticare la luce che nelle sue diverse forme, naturale o artificiale, offre un valore aggiunto ad ogni ricerca.
  • L’atelier del corpo e della narrazione: le ricerche sul corpo non si possono racchiudere in un luogo o in un momento così come la narrazione coinvolge molti attimi di vita al nido. Per questo le ricerche aperte in questi ambiti attraversano ogni spazio del nido che diviene così atelier nella sua totalità.